Progetto ambizioso che assume valenza su scala civile, economica e democratica, AreALibera prende avvio nel 2014. È il primo social civile dedicato agli amministratori pubblici realizzato da Nicola Orazzini con il fine di promuovere la condivisione di progetti e argomenti, favorendo la comunicazione e il confronto.

AreALiberaOltre a questo, è un applicativo per la discussione di nuove idee e tematiche e si distingue per la trasparenza: ogni cittadino potrà infatti osservare le attività dei propri amministratori, interloquendo o proponendo eventualmente soluzioni e progetti.

AreALibera interessa, inoltre, il territorio cui si rivolge, andando a coinvolgere anche categorie al di fuori del mercato del lavoro, ovvero studenti universitari e lavoratori in mobilità o scoraggiati. In questa piazza virtuale cittadini e amministratori avranno la possibilità di incontrarsi, di scambiarsi delle idee e di interagire. Una forma di democrazia responsabile che utilizza la tecnologia per la discussione e la risoluzione di problemi connessi al territorio. Un luogo attivo di scambio, ricco di persone e di idee. Un progetto, nato in Toscana da Nicola Orazzini con l’ambizione di diffondersi in tutte le altre regioni italiane, che fonde evoluzione e innovazione.